Velvet

vita di tutti i giorni….

parliamo di lavagne interattive e stampanti per la scuola …

su 4 novembre 2011

……………

stavo per commentando un post di Marty…..ma poi visto che le stavo lasciando un poema ….

e non è bello …apro l’argomento anche qui a seguito ….

quindi prima leggete da lei e poi qui il seguito !!!

 

io  per una semplice questione di principio non farei e darei nulla.
nel mio comune buttiamo alle ortiche centinaia di euro per fiori fiorini fiorere e per curare le aiuole per far pisciare sotto casa i cani ,….quindi che le tirino fuori loro i soldini

Dico questo anche perchè mi è arrivato un questionario da compilare se volevamo o meno comprare una lavagna interattiva al modico costo di 35 euro x tre anni   o rata unica da 100 !!!

No dico … ma io devo finanziare la scuola pubblica di mia figlia ??!!!

facciamo due conti della serva  7 classi da 25 bambini  ( e sono solo le classi prime !!)

FANNO LA BELLEZZA DI 2500 EURO  A CLASSE  PER UN TOTALE DI

…175000  EURO … ma per chi mi hanno preso ..BABBO NATALE !!!

quando poi ti informi e le lavagne interattive sono ormai sorpassate e si usano i proittori al costo di circa 500/1000 euro !!

Per poi  pensare  che a  prezzo ancora minore possiamo  dotare di un ipad tutti gli scolari  e che sarebbe personale quindi poi me lo porto a casa !!!!

No ragazzi io veramente mi infervoro e poi mi fate dire cose che poi non penso…..

Ma è mai possibile che nelle amministrazioni non ci sia qualcuno ogni tanto che sappia fare bene i conti e usi al meglio le risorse …..

basterebbe una casalinga o meglio ancora un vecchio contadino

..mica un ragioniere….

semplice e pura logica ….

Sono disgustata davvero !!

 

 

Annunci

7 responses to “parliamo di lavagne interattive e stampanti per la scuola …

  1. Martina ha detto:

    premesso che il caro vecchio gesso, sulla cara vecchia lavagna permette ai bambini di imparare a scrivere e avere una calligrafia leggibile….Il comune dove va a scuola mia figlia spende molto sui bambini, organizza un sacco di manifestazioni per loro, sport in cartella, festival della scienza…ha un bilancio ancora attivo tanto da poter passare gratuitamente i libri di testo ai bambini delle elementari ecc….Passa perfino la merendina…Tanto di cappello alla giunta di Pontedera!
    Trovo che l’investimento sui bambini e sul futuro é fondamentale. Ma spesso si ha l’impressione che certi acquisti vengano fatti più che per i fruitori per il venditore!
    E qui mi fermo perchè ho scritto troppo! ;D

    • velvet ha detto:

      ndr……
      io parlavo di scuola media per la lavagna interattiva !!!
      cmq … Marty hai la fortuna di abitare in un comune civile……io no !!
      a noi i libri delle elementari li passa la regione , e non il comune ….e la merenda capita e dico capita che una due volte al mese diano la frutta per il progetto frutta nelle scuole ( per poi vedersi arrivare come frutta i finocchi o i pomodorini che finiscono nel cestino !!)
      fai conto che alla scuola materna …sono da 10 anni senza le tende alle finestre perchè senza fondi …. ahhh e non si tratta di finestre normali ma che la scuola è un rettangolo di cristallo ….. piu che un asilo …un inferno di cristallo !!!
      Quest’anno le maestre hanno fatto una colletta e le hanno messe
      …..che tristezza !!
      il mio comune ha la bellezza di circa 18000 persone residenti …mica un comune di un paesino !!!

      Se si libera la casa della strega noccola ….fammi un fischio va là!!! 😀

  2. icoloridellarcobaleno ha detto:

    Questa è l’Italia. Si vede anche nelle “piccole”/grandi cose.

  3. -jm- ha detto:

    Poi si lamentano che non hanno i soldi … 😉

  4. ilgattosyl ha detto:

    Ti seguo e condivido il ragionamento in via di principio.
    Mi sa però che i conti fatti siano per avere una lavagna per ogni classe e in quel caso i conti sono quelli.
    Ed è un peccato che la tecnologia possa aitare nell’apprendimento (perchè la lavagna interattiva è una figata in questo senso) ma la nostra scuola non può permetterselo.
    Poi è ovvio che c’è da riflettere su tante cose…
    PErchè le scuole private hanno fondi che sarebbe sacrosanto fossero dedicati alle scuole pubbliche?
    Perchè i tagli vengono chiamati minori investimenti ?
    Perchè in una realtà in cui non ci sono i fondi per le supplenze ma nemmeno i soldi per la carta igenica, magicamente 800 mila euro vanno nelle casse della scuola gestita dalla moglie di Bossi (peraltro in pensione).?

    Mi fermo perchè se no divento nervoso….

  5. gabry ha detto:

    hanno fatto morire la scuola insieme a tutte le altre cose….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

ilnonluogodiemily

col vento in poppa, verso ogni rotta (letto su una casa a napoli)

Diana

"Nell'ora più profonda della notte, confessa a te stesso che moriresti se ti fosse vietato scrivere. E guarda profondamente nel tuo cuore dove esso espande le sue radici, la risposta, e ti domandi, devo scrivere?". Rilke

Momenti

"Un giorno senza un sorriso è un giorno perso". Charlie Chaplin

menteminima

Vorrei poterne ridere.

Slumberland

"Little Nemo had just fallen asleep when an Oomp appeared who said, "You are requested to appear before his majesty, Morpheus of Slumberland."

memoriediunavagina

m'hanno detto che essere donna è bello, ma nella prossima vita preferirei rinascere maschio, magro e superdotato

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

Il blog della Fr@

C'era una volta un ovulo, adesso c'è una bimba...

La mondina delle parole

...in viaggio verso una nuova pianura

Insonnia e coincidenze

non bevo caffè, un ansiolitico ogni tanto non mi farebbe male

Volevolaprinz

Mito di un bimbo strabico

Pensieri...solo pensieri...

Per alcune persone, i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione, una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa.Anjali Banerjee♦♦Nel serpente il veleno è nei denti, nella mosca è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo.

Made57's Blog

NON C'E' STRADA CHE PORTI ALLA FELICITA': LA FELICITA' E' STRADA...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: